Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Associazioni

  • Associazione "Edoardo con noi" Onlus

    L’Associazione Edoardo con Noi ONLUS

    Associazione : Associazione "Edoardo con noi" Onlus

L’Associazione Edoardo con Noi ONLUS è nata in memoria di Edoardo, un ragazzo di 17 anni affetto da diabete, morto il 5 febbraio 2006.
Edoardo era un ragazzo pieno di vita che aveva percorso dall’età di 8 anni il dolore della sua malattia con coraggio e determinazione: ed insieme alla sua famiglia non aveva mai ceduto davanti a nessun ostacolo. 
I genitori gli avevano promesso che lottando insieme ce l’avrebbero fatta, che la fede e il coraggio avrebbero permesso di sfidare e vincere anche nemici così forti: le restrizioni che una vita dipendente dai farmaci implica e la malattia stessa.
Per continuare il messaggio di forza e di coraggio che Edoardo ci ha lasciato, la sua famiglia ed i suoi amici hanno deciso di continuare a realizzare i suoi obiettivi attraverso la nascita dell’Associazione , poi divenuta Onlus. Molte persone hanno voluto contribuire in qualche modo ad esaudire il più grande desiderio di Edo: sconfiggere il diabete ed aiutare coloro che ne sono affetti a superare i grandi problemi psicologici che ne derivano.
La raccolta di fondi da destinare alla ricerca scientifica per il diabete giovanile insulino-dipendente costituisce certamente l’obiettivo primario dell’Associazione.
A tale scopo sono state previste negli anni una serie di iniziative, tra le quali ricordiamo:

  • la promozione di manifestazioni ed eventi dedicate alle diverse discipline sportive con particolare riferimento agli atleti affetti da tale patologia e al relativo coinvolgimento dei mass-media,
  • la promozione di eventi culturali ed artistici

La sensibilizzazione del grande pubblico ė uno degli obiettivi dell'Associazione a testimonianza dell’operato di Edoardo Con Noi: un esempio raro e positivo che dimostra quanto i fatti e nient’altro trasmettono il messaggio anche attraverso uno spot di recente realizzazione dal titolo “La merenda conta” che usa il linguaggio  dei ragazzi e quello delle emozioni per sensibilizzare il pubblico sul tema delicato della malattia, soprattutto nell'infanzia.
Si è voluto, inoltre, dare uno spazio particolare, all’attuazione di iniziative di interesse sociale quali l’assistenza a quanti, minori e giovani, hanno bisogno di aiuto medico e psicologico per imparare a convivere con la malattia in modo da condurre una vita come tutti gli altri. 
Per questo sono stati finanziati progetti e borse di studio per la ricerca coinvolgendo sia l'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri sia l'Area  di endocrinologia e diabetologia del Campus Bio Medico di Roma e dell'Istituto di Diabetologia pediatrica dell'Università degli studi di Roma "La Sapienza"; per tali motivi sono stati donati a questi Istituti di ricerca e di sostegno fondi per finanziare sia il recente progetto di counseling e di sostegno agli adolescenti affetti da diabete di tipo I e alle loro famiglie, sia una  borsa di studio ad un giovane ricercatore. 
Vorremmo poter dare la speranza a molte famiglie di non dover essere dipendenti da siringhe o macchinari di misurazione della glicemia e soprattutto non vorremmo più vedere genitori che piangono i propri figli.
Siamo coscienti che la strada da percorrere è ancora lunga e irta d’insidie, ma proprio per questo motivo l’aiuto di ciascuno un ulteriore passo verso il traguardo, verso la speranza di una vita libera dalle catene del diabete.

Vai al sito>>