Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • RAI per AIRC 2013

    campagna RAI per AIRC

    Anno : 2013

    Associazione :
    AIRC

RAI per AIRC | Una settimana per informarsi e sostenere la ricerca sul cancro

Per essere protagonisti dei progressi della ricerca


Sessant’anni fa gli scienziati scoprivano la forma del DNA.
Sessant’anni fa il cancro era considerato incurabile e, come tale, innominabile.
 
Nel 1965 nasceva l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC) con una sfida:
rendere il cancro una malattia curabile.
 
Ogni giorno in Italia vengono diagnosticati mille nuovi casi di tumore.
La buona notizia è che oggi molti tumori sono curabili, grazie ai progressi costanti della ricerca.
Basti pensare che l’ottantasette per cento delle donne cui è stato curato un tumore al seno oggi è viva a cinque anni dalla diagnosi, che il tasso di guarigione dei tumori ossei oggi è sette volte superiore rispetto a trent’anni fa, che negli ultimi dieci anni i vaccini per l’epatite B e il papilloma virus si sono dimostrati efficaci per la prevenzione dei tumori del fegato e del collo dell’utero.
Quattromila ricercatori stanno lavorando oggi nel nostro Paese grazie ad AIRC e al contributo di soci, volontari e sostenitori, per raggiungere quei risultati che solo cinquant’anni fa erano impensabili.
 
Da diciannove anni la RAI è al fianco di AIRC per comunicare i risultati ottenuti nella cura del cancro, presentare le nuove sfide che si prospettano e per coinvolgere il pubblico a donare per sostenere una nuova generazione di ricercatori.
 
Da lunedì 4 a domenica 10 novembre nelle trasmissioni televisive e radiofoniche RAI, ricercatori, medici e persone che hanno incontrato la malattia diventano volto e testimonianza dei risultati ottenuti nella cura del cancro. Al loro fianco gli instancabili ambasciatori di AIRC Antonella Clerici, Carlo Conti e Michele Mirabella, insieme ai conduttori e giornalisti RAI, ai tanti testimonial del mondo dello spettacolo, della musica, dello sport e della cultura.
 
Per proseguire la lotta al cancro, per diagnosticarlo prima, per tracciare prognosi più precise, per renderlo più curabile e curarlo sempre meglio, è necessario continuare a investire sui progetti, sulla passione e sul coraggio dei ricercatori.
 
Ognuno di noi può partecipare a questa sfida.
Ognuno di noi può diventare protagonista dei progressi della ricerca.
Insieme rendiamo il cancro sempre più curabile
 
Diventa anche tu protagonista della ricerca sul cancro.
Dona al  4 5 5 0 3*
 
*Dall’1 al 12 novembre chiama il 45503 da telefono fisso Telecom Italia, Infostrada e Fastweb per donare  5 o 10 euro e  2 euro con  TWT oppure dona 2 euro con un SMS al 45503 dal tuo cellulare personale TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca. I gestori devolveranno l’intero importo ad AIRC.

>> Vai al sito