Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • XIV Giornata nazionale del sollievo

    Fondazione Ghirotti banner campagna.jpg

    Anno : 2015

    Associazione :
    Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti

FONDAZIONE NAZIONALE GIGI GHIROTTI – promuove la campagna di sensibilizzazione in occasione della Giornata Nazionale del Sollievo ( 31 maggio 2015) dedicata ai malati oncologici e ai loro familiari





XIV Giornata Nazionale del Sollievo

Domenica 31 maggio 2015

A cinque anni dall’approvazione della legge 38/2010 ancora il 40% dei pazienti con dolore cronico non riesce ad accedere alla terapia del dolore

L’allarme lanciato dalla Fondazione Ghirotti

 

Domenica 31 maggio si celebra la XIV Giornata Nazionale del Sollievo, istituita nel 2001 per “promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenza fisica e morale in favore di tutti coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale”. Eppure il 40% delle persone affette da una condizione di dolore cronico ritengono di non ricevere ancora un trattamento medico adeguato e spesso hanno la sensazione che i medici non gli prestino sufficiente attenzione. Ampiamente disattesi quindi gli obiettivi fissati dalla Legge 38/2010 circa il diritto all’accesso alle cure palliative e terapia del dolore. Soltanto 3 cittadini su 10 sono indirizzati ai trattamenti idonei dal medico di famiglia, più del 60% non sa quale percorso intraprendere né a chi rivolgersi. Trascorrono dai 12 ai 36 mesi prima di venire a conoscenza della possibilità di rivolgersi a un Centro di terapia del dolore, in cui trovare la giusta diagnosi e terapia. Il dolore cronico induce nel 40% dei malati uno stato di grave depressione, che genera isolamento sociale con un rilevante impatto occupazionale, considerato che più del 22% perde il posto di lavoro.

La Giornata Nazionale del Sollievo è promossa dal Ministero della Salute, dalla Conferenza delle Regioni e delle Province e dalla Fondazione Nazionale “Gigi Ghirotti”, che fin dal 1975 è a fianco della persona malata di cancro e dei suoi familiari. Da oltre quindici anni la Fondazione ha attivato un Centro di ascolto psico-oncologico che offre gratuitamente attraverso un numero verde sostegno psicologico, informazioni ed orientamento a chi deve affrontare questo difficile percorso.

Due le proposte lanciate in occasione della XIV Giornata del Sollievo:

1. avvio di un osservatorio non istituzionale che, con l’aiuto del volontariato, raccolga on line e negli ospedali le voci dei pazienti in cerca di sollievo, registrandone il grado di soddisfazione con riferimento a quanto prescritto dalla Legge 38/2010 sull’accesso alla terapia del dolore, rilevando le diseguaglianze territoriali, offrendo alle Istituzioni una fotografia della situazione, a cinque anni dall’approvazione della normativa, e presentando i risultati con cadenza annuale;

2. istituzione di un polo di eccellenza per la ricerca, la formazione e la conoscenza sul dolore, riconvertendo parte di una struttura sanitaria già esistente.

Il sollievo, pur non essendo la negazione definitiva del dolore, specie se cronico o in presenza di patologie in fase avanzata, può essere raggiunto attraverso cure adeguate, oggi esistenti, e con il sostegno sollecito ed amorevole, sia psico-sociale che spirituale. In occasione dei 40 anni della Fondazione intitolata a Gigi Ghirotti, giornalista ammalatosi di cancro che, con la sua straordinaria avventura tra vita e morte, si batté con grande passione e senso civico per promuovere un cambiamento culturale verso l’idea di malato e di malattia, verso malati concepiti intorno alle esigenze del paziente, in cui il sollievo dal dolore e, ove possibile la sua eliminazione, dovrebbero essere una priorità nelle scelte terapeutiche in tutto l’iter di cura fino alla fase terminale.

Ci si chiede oggi quanto sia migliorato il percorso affrontato da pazienti e famiglie, costrette ad immettersi nel “tunnel della malattia”. Occorre non abbassare la guardia bensì continuare a batterci a favore di una cultura in cui sia vincente il diritto del malato a ricevere cure adeguate per affrancarsi dal dolore inutile.

In occasione della Giornata del sollievo centinaia di manifestazioni si svolgeranno in tutte le regioni: incontri pubblici di sensibilizzazione ed informazione; visite gratuite in ambulatori di terapia del dolore; stand di associazioni di volontariato nelle piazze per far conoscere le iniziative pro-sollievo; incontri di preghiera; convegni e corsi di formazione per operatori sanitari; passeggiate cittadine in bicicletta; spettacoli musicali in ospedali, animati gratuitamente da personaggi dello spettacolo, ma anche da operatori sanitari; misurazione del dolore (che la Legge 38/2010 impone, invano, di effettuare a tutte le persone ricoverate in ospedale); attribuzione di riconoscimenti a strutture sanitarie distintesi nella umanizzazione delle cure (come il “Premio Gerbera d'oro”); premiazioni di vincitori di concorsi ispirati al tema (come “Un ospedale con più sollievo”, che seleziona le migliori produzioni creative degli allievi delle scuole di ogni ordine e grado).

http://www.fondazioneghirotti.it