Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Con Airc, contro il cancro, io ci sono

    AIRC 2016

    Anno : 2016

    Associazione :
    AIRC

Dal 31 ottobre al 6 novembre 2016
RAI e AIRC insieme al fianco dei ricercatori
per combattere quattro grandi sfide e rendere il cancro sempre più curabile

 

L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro da 50 anni finanzia i migliori ricercatori del nostro Paese, lanciando ogni anno nuove sfide e investendo anche su idee e strategie mai esplorate per la diagnosi e la cura del cancro. 104 milioni di euro destinati a circa 5000 ricercatori, 615 progetti pluriennali di ricerca, 190 borse di formazione e specializzazione nel solo 2015 rappresentano l’investimento su un futuro libero dal cancro, reso possibile da milioni di sostenitori.

Ogni giorno in Italia mille persone ricevono una diagnosi di cancro. Se solo 50 anni fa una notizia di questo tipo rappresentava per molti un punto di non ritorno, oggi una diagnosi tempestiva è solo l’inizio di un percorso di cura che per 1 persona su 4 - il 57% degli uomini e il 63% delle donne - significa tornare ad avere le stesse aspettative di vita di chi non si è mai ammalato. Un risultato tangibile frutto di anni di ricerca che però non ci può bastare. (Dati AIOM e AIRTUM, I numeri del cancro in Italia 2015)

Per questo, in occasione dei Giorni della Ricerca, AIRC lancia quattro grandi sfide al cancro su quattro aree strategiche su cui si stanno concentrando i ricercatori: immunità (il ruolo anticancro del sistema immunitario), prevenzione (fermare il cancro prima che si manifesti), microambiente (le relazioni tra tumore e organismo) e medicina di precisione (raggiungere più efficacemente il bersaglio).

Da lunedì 31 ottobre a domenica 6 novembre RAI e AIRC riprendono il loro viaggio insieme alla scoperta dei progressi della scienza, con un palinsesto ricco di novità, per portare nelle case degli italiani le testimonianze di ricercatori, medici e persone che, con la loro esperienza, possono testimoniare l’efficacia delle cure oggi disponibili. 
Domenica 30 ottobre sarà affidato a Pippo Baudo, che 20 anni fa ebbe l’intuizione di ideare la campagna RAI per AIRC, il compito di ‘accendere’ nella sua Domenica In il numeratore che sarà alimentato per 8 giorni dalle donazioni del pubblico in risposta agli appelli dei conduttori con l’obiettivo di sostenere progetti scientifici pluriennali, dedicati alla formazione e specializzazione dei migliori giovani talenti della ricerca oncologica italiana. Due appuntamenti speciali: su Raiuno mercoledì 2 in prima serata con lo Speciale Eredità e su Raitre domenica 6 dalle 22.30 con lo Speciale Tutta Salute, saranno il fiore all’occhiello della campagna che vedrà impegnate coralmente tutte le trasmissioni televisive, radiofoniche e le testate giornalistiche. 
In prima linea gli ambasciatori AIRC Antonella Clerici e Carlo Conti che, insieme ai colleghi della radio e della tv, ai giornalisti e a tanti testimonial del mondo dello spettacolo e dello sport, coinvolgeranno il pubblico della RAI a donare per sostenere la ricerca sul cancro.
Con una donazione al 4 5 5 1 0 (*)   o al numero verde 800 58 58 58 (**)        
per recuperare il tempo e la felicità che il cancro ci ha rubato e dire tutti insieme
“CON AIRC, CONTRO IL CANCRO, IO CI SONO” | #iocisono

(*) 45510 Fino al 16 novembre potete donare 2 euro inviando un sms al 45510 da cellulare personale TIM, Vodafone, WIND, 3, Tiscali oppure puoi donare 5 o 10 euro chiamando da rete fissa TIM, Infostrada, Fastweb, Tiscali; 10 euro da Vodafone e 2 euro da TWT. (**) 800 58 58 58 attivo dal 30 ottobre al 6 novembre 24 ore su 24 per donazioni con tutte le carte di credito con operatore dedicato.

Vai al sito >>