Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Stop Vivisection

    campagna stop vivisection

    Anno : 2013

    Associazione :
    Equivita


FIRMA per FERMARE la vivisezione!

 

LʼIniziativa “Stopvivisection” nasce dal “diritto dʼiniziativa” offerto ai cittadini europei (apartire dallʼaprile del 2012) con lʼart.11 del Trattato UE. Tale diritto consente a tutti noi di “prendere parte allʼelaborazione delle politiche dellʼUE”. Eʼ stata promossa da 11 cittadini di varia estrazione: scienziati, docenti, attivisti, unaparlamentare. Tra essi vi sono i rappresentanti di alcune ONG.
Stopvivisection è nata sullʼonda di una forte reazione di sdegno della grandemaggioranza dei cittadini europei alla recente direttiva sulla sperimentazione animale, la 2010/63, che ha disatteso per tutti ogni speranza di progresso sia sul piano scientifico,sia sul piano etico.
Nel testo dell'iniziativa, dopo espresso il nostro NO alla sperimentazione animale, abbiamo chiesto allʼUnione Europea di intraprendere un nuovo percorso, sia scientificamente che eticamente più avanzato, a tutela dei diritti degli esseri umani quanto di quelli degli animali. Per questo abbiamo sollecitato la Commissione Europea ad abrogare la 2010/63 presentando una nuova direttiva che vada verso lʼabolizione del "modello animale" e che renda nel contempo obbligatorio, nella ricerca biomedica e tossicologica, lʼuso di dati specifici per la specie umana.

Le ragioni per le quali siamo fortemente convinti che la sperimentazione animale vadaabolita sono sia scientifiche che etiche. Infatti:
1) E' in crescita continua il numero degli scienziati, di rilievo internazionale, che oggi mettono in evidenza come i test effettuati su animali non abbiano valore predittivo per lʼuomo e rappresentino un grave errore scientifico.
2) Lʼart. 13 del Trattato sul Funzionamento dellʼUnione Europea stabilisce che “LʼUnione e gli Stati Membri devono tenere pienamente conto del benessere degli animali in quanto esseri senzienti”. Vi è dunque lʼobbligo di applicare questo principio creando un coerente quadro legislativo.
3) Il metodo di sperimentazione animale rappresenta:
a) Un pericolo per la salute umana e per lʼambiente;
b) Un freno per lo sviluppo dei nuovi metodi di ricerca biomedica fondati sulle straordinarie acquisizioni scientifiche del nostro tempo, che ovunque si vanno facendo strada;
c) Un ostacolo alla possibilità di attingere a risposte ben più affidabili, esaurienti, velocied economiche, forniteci dalle nuove tecnologie pertinenti per lʼuomo;

La nostra richiesta è stata prontamente approvata dalla Commissione e abbiamo fino al 1.11. 2013 per raccogliere UN MILIONE di firme, sia su carta che “on-line”

COME SI FIRMA?
Sia per apporre la firma informatica che per scaricare i moduli cartacei si va sul sito www.stopvivisection.eu
Su tale sito si trovano anche le risposte ad ogni possibile dubbio che possa insorgeresullʼiniziativa.
Con un milione di firme raccolte in tutta Europa potremo dunque indicare alla Commissione Europea la strada legislativa da seguire. Sarà quella di rendere obbligatori i metodi sostitutivi ovunque essi esistano, incoraggiandone l' ulteriore sviluppo, per un serio percorso verso la rapida abolizione della obsoleta e inefficace pratica disperimentazione animale, che non ha mai subito alcun processo di "validazione" (obbligatoriamente richiesto invece ad ogni nuovo metodo).
STOP VIVISECTION è unʼiniziativa che nasce per controbilanciare i forti interessi di chi realizza profitti sulla sperimentazione animale, basata su violenza e inefficacia, senza guardare né alla salute dei cittadini né ai diritti di tutti i viventi.
NB: Attenzione a non confondere la ICE con una semplice petizione: la procedura e ilpercorso sono ben diversi, in quanto le firme ICE hanno valore legale e vannodirettamente alla Commissione.

>> Vai al sito