Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Campagna di Informazione sulle Intolleranze al glutine

    Intolleranza glutine

    Anno : 2014

    Associazione :
    ADI

Sensibilità al glutine o celiachia? Meglio senza glutine? L’Esperto risponde! Dal 20 al 23 maggio quattro giornate di consulti telefonici gratuiti con oltre 90 gastroenterologi, dietologi e dietisti. Chiama il numero verde* 800.191.089 o informati su www.megliosenzaglutine.it


E’ nell’ambito della terza settimana nazionale dedicata all’informazione sui disordini glutine correlati ed in particolare su celiachia, sensibilità al glutine non celiaca e IBS, promossa da AIGO (Associazione Italiana Gastroenterologi ed Endoscopisti Ospedalieri), ADI (Associazione Italiana Dietetica e Nutrizione Clinica) che si colloca l’iniziativa “L’Esperto risponde”.

A seguito del successo dell’edizione 2013, la terza settimana di informazione su glutine, sensibilità al glutine e celiachia prevista dal 19 al 23 maggio, rinnova l’obiettivo di informare l’opinione pubblica chiarendo le differenze fra celiachia e sensibilità al glutine e sottolineare la necessità di evitare le diagnosi fai da te e di consultare sempre il medico di riferimento in caso di sintomi ripetuti.
Sintomi come gonfiore, dolore addominale, cefalea, potrebbero nascondere infatti la sensibilità al glutine o la celiachia: l’iniziativa “L’Esperto risponde” quindi è volta a chiarire dubbi e ad offrire informazioni in più sull’alimentazione senza glutine.

Per accedere al servizio esperto risponde è possibile consultare il sito www.megliosenzaglutine.it o telefonare direttamente al numero verde gratuito 800.191.089, attivo dal 20 al 23 maggio dalle 9.00 alle 18.00.

La celiachia è causata da una proteina, il glutine, presente nel frumento, nell’orzo o nella segale, che provoca un attacco all’intestino tenue da parte del sistema immunitario ed è una patologia in continua espansione a livello mondiale con un’incidenza che arriva fino all’1% della popolazione. Tuttavia a fronte di quest’espansione la celiachia è e rimane a tutt’oggi sotto-diagnosticata se si pensa che solo il 21% dei celiaci riceve una diagnosi adeguata.

La sensibilità al glutine non celiaca è un’entità clinica
di recente inquadramento e necessita di una diagnosi di esclusione rispetto alla celiachia e all’allergia al grano. Dati scientifici internazionali suggeriscono come la sensibilità al glutine non celiaca possa essere problema emergente di entità non trascurabile.Per le due condizioni cliniche la terapia risolutiva è la dieta senza glutine, rigorosa ed a vita nel caso della celiachia, e temporanea da adottare sotto stretto consiglio del medico nel caso della sensibilità al glutine non celiaca.