Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Sensibilizzazione di Airalzh Onlus 2020

    AIRALZH

    Anno : 2020

    Associazione :
    Airalzh Onlus, Associazione Italiana Ricerca Alzheimer

Campagna di Sensibilizzazione AIRALZH - Associazione Italiana Ricerca Alzheimer Onlus 2020

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer, il 21 settembre, Airalzh Onlus - Associazione Italiana Ricerca Alzheimer – organizza una serie di iniziative per sensibilizzare e informare il pubblico sulle problematiche collegate all’Alzheimer e sostenere la ricerca.

La partecipazione per il terzo anno ad Alzheimer Fest, un evento che coinvolge i malati, le famiglie, i volontari, le associazioni e i medici impegnati in questo campo, ha permesso ai ricercatori di Airalzh Onlus di presentare i progetti in corso. Tra questi, “Disturbi del sonno e insorgere della demenza” un progetto che la giovane ricercatrice AIRALZH, Ilde Pieroni, sta sviluppando su alcuni pazienti presso la Casa di Cura Villa Serena di Città Sant’Angelo (Pescara) con la supervisione della Dott.ssa Biancamaria Guarnieri, uno dei medici neurologi della rete AIRALZH, responsabile della commissione nazionale “Sonno e malattie neurodegenerative” e membro del direttivo nazionale di AIMS Associazione Italiana Medicina Sonno.

Per sensibilizzare i consumatori e raccogliere donazioni a favore della ricerca, dal 17 al 30 settembre, grazie all’iniziativa Non ti scordar di te verranno messe in vendita piantine di Erica Calluna e distribuito materiale informativo nei supermercati e ipermercati Coop di tutt’Italia.

Anche il ricavato del libro Il silenzio non è mai silenzio. Oltre l’Alzheimer di Carla Ciamarra, Edizioni Centro Studi Erickson, anno 2020, sarà devoluto dall’autrice all’Associazione Airalzh Onlus. Con uno stile semplice ma efficace la scrittrice ricostruisce il puzzle della vita della madre ripercorrendone tutte le varie fasi dall’infanzia fino al doloroso percorso nel labirinto della malattia che l’ha rapita quando aveva solo sessant’anni. Un’opera di grande impatto emotivo con il messaggio che «Alzheimer non significa “fine” ma equilibrio che cambia, forma che muta.».

Grazie alle donazioni private, nel maggio 2020 Airalzh ha pubblicato un bando indipendente per la ricerca di 300.000 euro, Airalzh-Grants-for-Young-Researchers, rivolto al finanziamento, per un max di 60.000 euro ciascuno, di progetti di giovani ricercatori sulla prevenzione e sulla diagnosi precoce dell’Alzheimer.

La sfida che i ricercatori Airalzh si pongono è quella dare una speranza a tutti i malati di Alzheimer e alle loro famiglie concentrandosi sull'identificazione dei fattori di rischio, il miglioramento delle tecniche per la diagnosi precoce e l’identificazione di nuovi bersagli per interventi terapeutici, per innalzare i livelli di cura e migliorare la qualità della vita dei pazienti.

 “La ricerca sull’Alzheimer ha ancora tanti passi da fare ma è già possibile rallentare il progresso della malattia, se diagnosticata in anticipo – afferma la prof. Alessandra Mocali, Presidente Airalzh. Noi vogliamo dare un segnale positivo e fare rete, confidando che gli sforzi di tante persone nel mondo vadano a buon fine perché anche la recente pandemia ha evidenziato la necessità di avere anziani meno fragili”.


www.airalzh.it