Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Associazioni

  • CIR

    cir associazione

    Associazione : CIR

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati è un’organizzazione umanitaria indipendente costituitasi nel 1990 in Italia, su iniziativa delle Nazioni Unite, con l’obiettivo di difendere i diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo. Il CIR lavora per favorire l’accesso alla protezione delle persone che fuggono da guerre e persecuzioni e per contribuire a costruire condizioni di accoglienza e integrazione dignitose, nel pieno rispetto dei diritti umani.

 Il CIR è una onlus, dotata di personalità giuridica, ed ha una struttura leggera di operatori legali, sociali, mediatori culturali, medici e psicologi. Il CIR opera a livello nazionale ed europeo nonché in Nord Africa, in maniera coordinata con altre organizzazioni della società civile.

In 27 anni, l’organizzazione ha assistito oltre 150mila persone, ha contribuito a riabilitare circa 4 mila vittime di tortura e si è battuto per il riconoscimento dei loro diritti.

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati orienta e da assistenza ai rifugiati affinché il loro percorso verso l’integrazione inizi dal primo giorno:

  • Propone modelli di «buona accoglienza» gestendo direttamente alcuni centri SPRAR sul territorio nazionale.
  • Fornisce supporto legale durante la procedura d’asilo.
  • Favorisce l’accesso rapido ai diritti, trovare lavoro e alloggio, imparare la lingua italiana e orientarsi nella società ospitante.
  • Realizza progetti per il ricongiungimento delle famiglie divise.
  • Sostene la riforma della legge sulla cittadinanza e l’apolidia.
  • Supporta persone rifugiate e richiedenti asilo sopravvissute a violenza fisica e psicologica promuovendo interventi coordinati e integrati di tipo medico-psicologico, sociale e di assistenza legale.
  • Sostene le persone che intendono rientrare nei paesi da cui sono stati costrette a fuggire sostenendo le persone dalla preparazione al rientro, fino alla realizzazione di un processo di reintegrazione e normalizzazione nel paese di riferimento.
  • E’ attivo nei paesi di primo rifugio o di transito affinché i diritti dei rifugiati e richiedenti asilo siano rispettati anche prima dell’arrivo in Europa.
  • Assiste direttamente le persone e promuove insieme a enti locali il rispetto dei diritti umani e delle leggi sul diritto d’asilo.
  • Promuove in Italia e all’estero la conoscenza delle reali condizioni dei rifugiati e richiedenti asilo.


Vai al sito>>