Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Raccolta fondi Medici Senza Frontiere 2020

    MEDICI SENZA FRONTIERE 2020

    Anno : 2020

    Associazione :
    Medici Senza Frontiere

 

MEDICI SENZA FRONTIERE

Campagna “Nati in Emergenza”

Dove non ci sono cure puoi arrivare tu. Medici Senza Frontiere (MSF) dal 16 febbraio al 7 marzo lancia la campagna “Nati in emergenza” per raccogliere fondi per i progetti di salute materno-infantile in contesti di crisi. In tutto il mondo, ogni 2 minuti, i nostri team medici aiutano una donna a partorire. La salute della donna e del proprio figlio, sono da sempre una nostra priorità in tutti i progetti, dalle emergenze ai contesti più stabili. E quindi anche quest’anno vogliamo essere al fianco di tante donne e mamme e ai loro bambini che vedono negata la propria dignità e un’assistenza medica adeguata. I nostri operatori umanitari lottano ogni giorno per garantire un parto sicuro alle donne e la sopravvivenza dei loro bambini in molti paesi dilaniati dalla guerra e dove il sistema sanitario è al collasso.

Per esempio, in Repubblica Centrafricana dove la mortalità infantile è altissima: se in Italia muoiono 2,9 neonati su 1.000 nati vivi, lì questo numero sale vertiginosamente a 91,5 neonati morti su 1.000 nati vivi. Nel nostro ospedale a Bangui, le donne possono venire a partorire in sicurezza ed avere cure gratuite per loro e i propri figli. Oppure nel nostro ospedale di Khost, nel sud-est dell’Afghanistan, dove facciamo nascere circa 60 bambini al giorno, 2.000 al mese. In Italia un ospedale di una grande città registra lo stesso numero di nascite, ma spalmato su un anno o, in pochissimi casi, in 4-6 mesi. O infine a Mosul ovest, in Iraq, dove dal 2017 forniamo assistenza materna e neonatale sicura, di alta qualità e gratuita per le mamme e i loro bambini nell’area della città dove la comunità e il sistema sanitario continuano ad avere enormi problemi a causa del conflitto. Nei primi otto mesi del 2019, le ostetriche ginecologhe di MSF a Mosul hanno aiutato 5.176 donne a partorire in sicurezza i loro bambini.

Il parto dovrebbe essere un momento di gioia, non di tristezza. Ma i rischi di partorire un bambino tra le condizioni di sicurezza, la mancanza di accesso alle cure, i problemi di genere restano inaccettabilmente alti. Nessuna donna dovrebbe morire di parto" dott.ssa Silvia Dalla Tomasina, capomissione MSF.

“Dove non ci sono cure puoi arrivare tu”: ognuno può fare la differenza per quelle donne e i loro bambini che vedono negata la propria dignità e un’assistenza medica adeguata.

 

Campagna Raccolta Fondi autorizzata da Responsabilità Sociale Rai dal 24 febbraio 2020 al 1 marzo 2020.

Numero solidale 45596 - Valore della donazione 2 euro con sms da cellulare Wind3, Tim, Vodafone, Iliad, Postemobile, Coop Voce e Tiscali. Oppure 5 euro per ciascuna chiamata da rete fissa, Twt, Convergenze e Postemobile. Oppure 5 o 10 euro per ciascuna chiamata da rete fissa Tim, Vodafone, Wind3, Fastweb, Tiscali.

https://www.medicisenzafrontiere.it/