Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Sensibilizzazione AIRALZH - Associazione Italiana Ricerca Alzheimer Onlus

    campagna alz

    Anno : 2018

    Associazione :
    Airalzh Onlus, Associazione Italiana Ricerca Alzheimer

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer, il 21 settembre, Airalzh Onlus - Associazione Italiana Ricerca Alzheimer organizza una serie di attività di sensibilizzazione per informare il pubblico sulla malattia di Alzheimer, rendere noto il bisogno di sostenere le Università e gli Enti pubblici di Ricerca perché si individuino nuovi target e nuove modalità terapeutiche.

 

L’Associazione – attraverso la rete di 25 giovani ricercatori distribuiti sul territorio italiano - punta sulla diagnosi precoce per cercare di anticipare la malattia e i suoi sintomi.

 

L’Alzheimer è stato definito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità una priorità per la sanità pubblica mondiale; da qui nasce l’urgenza di fare della ricerca medica una priorità globale.

 

Nel mondo si stimano circa 47 milioni di persone affette da demenze di cui il 50-60% con Alzheimer e l’Italia risulta all’ottavo posto per il numero di persone colpite da queste malattie: si stimano più di 1,4 milioni di malati di cui circa la metà affetti da Alzheimer. A causa dell’invecchiamento della popolazione si prevede che nel corso dei prossimi 30 anni i casi triplicheranno ed entro il 2050 ne sarà affetta 1 persona su 85 a livello mondiale coinvolgendo 133,5 milioni di persone. Anche se la velocità di progressione può variare, oggi l'aspettativa media di vita dopo la diagnosi è dai tre ai nove anni.

 

 La sfida che i ricercatori si pongono è quella dare una speranza a tutti i malati di Alzheimer e alle loro famiglie concentrandosi sui metodi per rendere la diagnosi della malattia sempre più precoce ed efficace. I risultati scientifici dei progetti di ricerca svolti fino ad ora hanno preso in esame lo studio di biomarker specifici, nuove interpretazioni dei diversi strumenti diagnostici e l’analisi clinica delle funzioni cognitive.

 

“Alla conclusione di questi progetti – afferma il Prof Sandro Sorbi, Presidente Airalzh - speriamo di poter individuare i malati di Alzheimer e di altre forme di demenza in maniera più precisa e soprattutto precocemente, quando ancora i sintomi siano minimi e tali che il rallentamento o l’arresto della loro progressione consentano ai malati di proseguire in una vita personale e sociale di accettabile qualità.”

 

Nell'ambito dell’attività di sensibilizzazione, presso alcuni punti vendita Coop presenti sul territorio – all’interno dell’iniziativa Non ti scordar di te allestita con le piantine di Erica Calluna - saranno organizzati desk informativi per sensibilizzare i consumatori e raccogliere donazioni a favore della ricerca.  

 

www.airalzh.it