Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • "Ricordiamoci di salvare l’Italia"

    FAI 2015

    Anno : 2015

    Associazione :
    FAI - Fondo Ambiente Italiano

Dal 16 al 22 marzo 2015 sostieni la campagna nazionale di raccolta fondi del
FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con la RAI.
Ricordiamoci di salvare l’Italia. Invia un sms o chiama al numero 45507
 

 

 

Ricordiamoci di salvare l’Italia: questo l’appello della nuova campagna di raccolta fondi del FAI – Fondo Ambiente Italiano che dal 16 al 22 marzo 2015 invita tutti a condividere la missione della Fondazione e a contribuire con l’invio di un SMS al 45507, o chiamata da rete fissa, per recuperare, tutelare e valorizzare importanti testimonianze del patrimonio artistico e paesaggistico italiano.

I fondi raccolti saranno, infatti, destinati a coprire i costi relativi alla conservazione, manutenzione e restauro dei luoghi di cui il FAI si prende cura in tutta Italia per continuare a mantenerli aperti al pubblico, svolgere attività educative sul territorio e azioni di salvaguardia del paesaggio. In occasione di questa iniziativa, la RAI dedica una settimana ai beni culturali, con lo scopo di sostenere il FAI a raccogliere fondi per i beni artistici e naturalistici del nostro Paese, in particolare per la cura e manutenzione dei luoghi posti sotto la tutela e la salvaguardia della Fondazione.

Una maratona televisiva di sette giorni racconterà, attraverso storie e luoghi, la varietà, la bellezza e l’unicità del patrimonio artistico e paesaggistico italiano, troppo spesso dimenticato.

La campagna culminerà sabato 21 e domenica 22 marzo nella storica manifestazione delle Giornate FAI di Primavera, la più grande festa di piazza dedicata alla cultura e all’ambiente che vedrà l’apertura straordinaria di 780 luoghi in tutta Italia: da Palazzo Chigi alle sedi RAI di Roma, Napoli, Torino, Palermo e Milano, dal Faro della Vittoria a Trieste all’Archivio Storico Ricordi a Milano.

Un vero e proprio spettacolo di arte e bellezza dedicato a quanti hanno a cuore il patrimonio culturale e paesaggistico italiano

Vai al sito