Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • Al di là dei muri

    Al di là dei muri

    Anno : 2016

    Associazione :
    CIR

Al via la campagna di raccolta fondi telefonica “Al di là dei muri” del Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR) per sostenere i richiedenti asilo, i rifugiati e le vittime di tortura: dal 21 marzo al 9 aprile sarà possibile donare 2 euro al numero 45503 con SMS o chiamata da rete fissa

 

Obiettivo della campagna è favorire lo sviluppo di percorsi di accoglienza per i rifugiati che arrivano in Italia. Nel mondo troppe persone continuano a fuggire da persecuzione e violazioni, molte di loro perdono la vita. Le continue immagini dei loro viaggi sono testimonianza di una condizione umana drammatica che coinvolge il nostro paese e l’Europa. Non pensiamo che costruire muri possa essere la soluzione. Neanche aprire solamente le porte, tuttavia, può essere sufficiente. Pensiamo che dietro le porte ci debbano essere società in grado di accogliere,  leggi eque, percorsi di integrazione reali, rapidi e sicuri: conoscenza della lingua e della cultura, formazione, lavoro, riabilitazione delle vittime tortura, accoglienza per i bambini non accompagnati. La sensibilizzazione e l'informazione costituiscono una presupposto strategico per la realizzazione di questi percorsi. Il CIR vuole fare in modo che l’incontro non crei marginalità, ma dal primo giorno vera integrazione.

Con i fondi raccolti promuoveremo percorsi di inserimento socio-lavorativo e di sostegno all’uscita dai centri di accoglienza per i rifugiati, opportunità concrete di riabilitazione delle vittime di tortura grazie a cure mediche e psicologiche specializzate, servizi di protezione legale e inserimento scolastico per i minori non accompagnati.

È questo che facciamo al Consiglio Italiano per i Rifugiati, ogni giorno: lavoriamo affinché quest’incontro tra culture diverse non crei insicurezza, ma vere opportunità di integrazione in condizioni di accoglienza dignitose, nel pieno rispetto dei diritti umani. I nostri operatori legali, sociali, mediatori culturali, medici e psicologici lavorano insieme per accogliere e ricostruire i percorsi di vita interrotti di chi è stato costretto a lasciare il proprio paese, molto spesso in condizioni drammatiche.

Al fianco del Consiglio Italiano per i Rifugiati per i diritti dei rifugiati ci saranno Monica Guerritore, Claudio Amendola e Alessio Boni. Anche la Federazione Italiana Pallacanestro sostiene questa campagna e l’impegno del Consiglio Italiano per i Rifugiati.

“È per noi molto importante che il mondo della cultura e dello sport siano al nostro fianco, perché attraverso l’aiuto al Consiglio Italiano per i Rifugiati si può dare davvero speranza e un futuro ai rifugiati. Perché al posto di porte chiuse trovino protezione e percorsi d’integrazione concreti. Sostenendo il Consiglio Italiano per i Rifugiati si possono aiutare uomini, donne e bambini a cui la guerra e la violenza hanno portato via tutto” aggiunge Fiorella Rathaus direttrice del Consiglio Italiano per i Rifugiati.

Per sostenere l’impegno del CIR al fianco di richiedenti asilo, rifugiati e vittime di tortura, dal 21 marzo al 9 aprile è possibile donare 2 euro con SMS oppure 2 o 5 euro da rete fissa al numero 45503. 

 

Vai al sito>>