Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Campagne sociali

  • UNHCR Raccolta Fondi 2018

    unhcr campagna

    Anno : 2018

    Associazione :
    UNHCR

3,5 MILIONI DI BAMBINI RIFUGIATI NON VANNO A SCUOLA A CAUSA DI PERSECUZIONI, GUERRA E VIOLENZA. 

UNHCR, AGENZIA ONU PER I RIFUGIATI, LANCIA #METTIAMOCELO IN TESTA, SOLO L’ISTRUZIONE PUO’ SALVARE LA VITA E IL FUTURO DI UN BAMBINO RIFUGIATO

 

Bastano 2 euro per garantire un mese di scuola ad un bambino rifugiato.

Dal 14 al 28 gennaio è possibile contribuire inviando un SMS al 45516 o chiamando da telefono fisso.

 

Nel mondo, nel corso dell’ultimo anno accademico, oltre 3,5 milioni di bambini rifugiati non hanno avuto la possibilità di andare a scuola. Eppure, per la sopravvivenza di un bambino rifugiato, la scuola è importante tanto quanto una tenda dove ripararsi, il cibo o le cure mediche

Dare a un bambino rifugiato la possibilità di andare a scuola significa SALVARGLI LA VITA. Troppe volte l’istruzione viene considerata quasi come un lusso, o qualcosa di non necessario in una situazione di emergenza e post emergenza. Invece per un bambino rifugiato, che ha perso tutto a causa della guerra e della violenza, la scuola è un luogo protetto e sicuro che lo mette immediatamente al riparo da abusi e sfruttamento, lo aiuta a superare il trauma della guerra e degli orrori a cui ha assistito. A scuola un bambino ricomincia a sorridere e a sognare.

Per questo l’UNHCR, l’Agenzia Onu per i Rifugiati, lancia in Italia la Campagna “Mettiamocelo in Testa. Solo l’istruzione può salvare la vita e il futuro di un bambino rifugiato”. I fondi raccolti andranno a sostenere il progetto dell’UNHCR “Educate a Child” e serviranno a costruire scuole, formare insegnanti, distribuire libri di testo e altri materiali didattici. Avviato nel 2012 in 12 paesi – Siria, Iran, Ciad, Pakistan, Yemen, Etiopia, Malesia, Kenia, Uganda, Ruanda, Sud Sudan, Ciad, Sudan –, il progetto Educate a Child ha garantito, nei primi 5 anni, accesso all’istruzione a 1 milione di bambini rifugiati.

Parte dei fondi saranno inoltre utilizzati per attività di sensibilizzazione nelle scuole italiane sui temi dell’asilo e delle condizioni di vita dei rifugiati.

Simbolo della campagna è un gesto semplice; quello di mettersi in testa un libro, come fosse un riparo e una protezione per ciascuno dei bambini che UNHCR riuscirà a sostenere grazie alla campagna, perché “Solo l’istruzione può salvare la vita e il futuro di un bambino rifugiato.

Dal 14 al 28 gennaio la campagna può essere sostenuta inviando un SMS da 2 euro al numero solidale 45516. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, Coop Voce e Tiscali. Sarà di 5 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT e Convergenze, di 10 euro per Vodafone, di 5 e 10 euro per ciascuna chiamata fatta sempre al 45516 da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

 

www.unhcr.it