Rai - Segretariato Sociale

Rai.it


Associazioni

  • Save the children: da quasi 100 anni al fianco dei bambini

    save asso

    Associazione : Save the children: da quasi 100 anni al fianco dei bambini

Save the Children: da quasi 100 anni al fianco dei bambini

Save the Children nasce il 19 maggio del 1919 a Londra per opera di una donna audace e coraggiosa - Englentyne Jebb - in grado di anticipare il concetto, rivoluzionario per l’epoca, che anche i bambini fossero titolari di diritti.

Oggi Save the Children è la più grande organizzazione internazionale indipendente che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo ed è operativa in 125 paesi con una rete di 28 organizzazioni nazionali, uno staff di circa 25.000 persone e una struttura internazionale, Save the Children International, ONG (Organizzazione non governativa) con status consultivo presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC).

Save the Children, che nel 2016 ha raggiunto con i suoi interventi 62 milioni di bambini tra i più vulnerabili del mondo, realizza, in stretto contatto con le comunità locali, programmi di medio-lungo termine e interviene in situazioni di emergenza causate da conflitti o catastrofi naturali. Fa inoltre pressione su governi e istituzioni nazionali e internazionali per migliorare le condizioni di vita dei bambini. Tra gli ambiti di intervento: educazione, risposta alle emergenze, salute, protezione dall’abuso e sfruttamento, sviluppo economico e sicurezza alimentare, diritti e partecipazione dei bambini/e e dei giovani.

Save the Children adotta un approccio che si fonda sulla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, ratificata dall’Italia nel 1991, per pianificare, gestire, realizzare, monitorare e valutare tutti i programmi sviluppati.

 

Save the Children Italia

Il primo intervento di Save the Children in Italia risale al 1947 quando l’organizzazione soccorre i bambini ridotti alla fame dalla guerra. Porterà poi aiuti agli alluvionati del Polesine e successivamente alle popolazioni colpite dal terremoto in Irpinia e in tutti le tragedie che hanno colpito il nostro paese.

Alla fine del 1998 nasce ufficialmente Save the Children Italia, una Onlus (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale) e Ong (Organizzazione non governativa) riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri. Save the Children Italia, che nel 2016 ha realizzato in Italia e nel mondo interventi e progetti in diversi ambiti di attività tra cui quelli relativi a:

  • Educazione
  • Salute e nutrizione
  • Contrasto alla povertà e sicurezza alimentare
  • Risposta alle emergenze domestiche e internazionali
  • Protezione: tutela e promozione dei diritti dei minori migranti, protezione delle vittime di tratta;
  • Contrasto alla povertà educativa
  • Contrasto alla dispersione scolastica
  • Prevenzione e contrasto dello sfruttamento sessuale dei minori a mezzo Internet (pedo-pornografia online), promozione dell’uso consapevole delle nuove tecnologie fra bambini e adolescenti e contrasto al cyber-bullismo
  • Promozione dei corretti stili di vita per i minori;
  • Sostegno a mamme e neonati fin dai primi mesi di vita
  • Attività di advocacy e monitoraggio sull’attuazione della Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza in Italia

Nel 2016, Save the Children Italia ha raccolto 101 milioni di Euro e – compresi i progetti italiani - sta sostenendo e finanziando 239 progetti raggiungendo più di 4.200.000 beneficiari in 51 paesi nelle seguenti aree del mondo: Nord Africa e Medio Oriente, Africa Subsahariana, Asia e Pacifico, Centro e Sud America, Sud Est Europa e in Italia.


Vai al sito >>